Pozzetti in polietilene

Romold GmbH

Romold: Pozzetti di ispezione e di allacciamento

Materiale: Tubi in polietilenePozzetti in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da mm a

Classi disponibili:

Pozzetti DN 400: pozzetti di ispezione per allacciamento d'utenza. Pozzetti in PE per allacciamenti ispezionabili di utenze alla rete acque reflue. Tubazione collegabile con guarnizione in ingresso UNI EN 1401 tipo PVC DN 160, ingresso diritto oppure laterale a 45° sinistro e/o destro. Uscita tubo DN 160 da collegare a bicchiere con il tubo. Progettato per realizzare piccole ispezioni di rete o immediatamente adiacenti alle utenze private, in genere in area prossima ai fabbricati. Impiegabile anche come caditoia stradale o convogliamento di raccolta di acque dai pluviali.
Pozzetti DN 500: pozzetti di ispezione e di allacciamento. Pozzetti in PE per reti secondarie o allacciamenti di utenza di collettori reflui urbani. Tubazione collegabile DN 160 UNI EN 1401, realizzato con predisposizione di tre ingressi: un ingresso in linea e due laterali a 45° sinistro e destro. In versione per tubazioni DN 250 e DN200 con collegamento di linea. Il pozzetto è pensato per realizzare allacciamenti di utenza o come pozzetto di linea per estendimenti di reti e nelle urbanizzazioni nei punti la profondità di scorrimento è contenuta. Il pozzetto può essere utilizzato anche come caditoia stradale per acque piovane, oppure come pozzetto di testa di linea.
Pozzetti DN 625: pozzetti di ispezione e di allacciamento. Pozzetti in polietilene per ispezione di collettori e di reti acque reflue urbane. Tubazione collegabile UNI EN 1401 DN 160, DN 200, DN 250, DN 315. Con ingresso in linea oppure laterale a 45° sinistro o destro. Il pozzetto è progettato per realizare estendimenti di collettori reflui urbani posati a profondità di scorrimento non elevate. Ottima applicazione per urbanizzzazioni e per allacciamenti di utenza. Consente la realizzazione di collettori fino a DN 315 in modo agevole, grazie alla estrema semplicità di posa e leggerezza. Utilizzabile in aree carrabili EN 124 fino a classe D 400 tramite piastra di ripartizione del carico in cls.


Marchi vari

Piastra ripartitrice di carico per pozzetti in polietilene/polipropilene

Materiale: Pozzetti in polietilenePozzetti in polipropilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 0 mm a 0

Classi disponibili:

Piastra in calcestruzzo armato ripartitrice di carico per pozzetti in polietilene/polipropilene con sede di appoggio per chiusino circolare DN 600mm.
La piastra ripartitrice di carico, viene utilizzata per la posa in opera dei chiusini su pozzetti in materiale plastico (polietilene o polipropilene). Lo scopo è di eliminare i carichi del traffico stradale sui pozzetti e sui giunti di collegamento con le tubazioni interrate. Questo sistema permette inoltre l’auto-livellamento del chiusino rispetto alla sede stradale in caso di assestamento dell’area interessata dallo scavo.