Starplast

Starplast

Impianto di trattamento prime piogge con accumulo in PE

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: UNI EN 858/1-2 ; D.Lgs. 152/06

Diametri disponibili: da mm a

Classi disponibili:

L'impianto di trattamento acque di prima pioggia viene utilizzato per la loro separazione da quelle di seconda pioggia e rilanciate all’unità di trattamento (Disoleatori).
L'accumulo avviene tramite un bacino interrato di capacità adeguata (5 mm pioggia su superficie scolante). Il bacino è preceduto da un pozzetto separatore che contiene al proprio interno uno stramazzo su cui sfiorano leacque di seconda pioggia.Il trasferimento delle acque al trattamento avviene tramite elettropompa sommergibile collegata a un quadro temporizzato.

Voci di capitolato

Voce di capitolato: Fornitura di impianto di trattamento acque di prima pioggia da interro "IPPA" tipo Starplast idoneo a trattare i reflui di dilavamento di superfici pavimentate, composto da tre manufatti di polietilene realizzati nella tecnica di stampaggio rotazionale: scolmatore, vasca di accumulo e rilancio e deoliatore a coalescenza.
Scolmatore: di forma ad Y per ingresso reflui e due uscite.
Vasca di accumulo e rilancio: a forma cilindrica orizzontale modulare saldata ad elettrofusione a passaggio totale; all'interno della vasca alloggia una pompa monofase di rilancio verso la sezione di deoliazione.
Deoliatore: a forma cilindrica verticale, con cartuccia estraibile con filtro a coalescenza per l'aggregazione e la separazione delle particelle di liquido leggero realizzato secondo quanto previsto dalla UNI EN 858-1/2 Classe 1 a marcatura CE e certificazione DOP e idoneo allo scarico in acque superficiali o a trattamenti sucessivi.
L'impianto IPPA M... AS per il trattamento delle acque di prima pioggia di dilavamento strade o piazzali, avrà le seguenti dimensioni e potenzialità:
Scolmatore: tubi in max Ø 630 x out by-pass max Ø 630 x out verso vasca Ø...
Vasca: volume tot. lt.... - L ... x L... x h...
Tubi in/out Ø ...
Deoliatore: vol. tot. lt ... - Ø ... x h ...
tubo in Ø ... - Tubo out Ø ...
Piazzale: m²...


Impianto di trattamento prime piogge in continuo in PE

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: UNI EN 858/1-2 ; D.Lgs. 152/06

Diametri disponibili: da mm a

Classi disponibili:

L'impianto di trattamento acque metoriche di prima pioggia in continuo permette di depurare le acque di scorrimento superficiale di aree urbanizzate.
Esso è composto da una sezione di dissabbiatura iniziale ed una sezione finale di deoliazione con filtri a coalescenza. In testa all'impianto è presente un pozzetto scolmatore per l'invio a by-pass dell'eccedenza di portata.

Voci di capitolato

Voce di capitolato: Fornitura di impianto di trattamento acque meteoriche in continuo da interro "IPC" tipo Starplast idoneo a trattare i reflui di dilavamento di superfici pavimentate, composto da tre
manufatti di PE realizzati nella tecnica di stampaggio rotazionale: scolmatore, vasca di dissabbiatura/deoliazione.
Scolmatore: di forma ad Y per ingresso reflui e due uscite.
Vasca: a forma cilindrica orizzontale modulare saldata ad elettrofusione a passaggio totale. Inoltre, in corrispondenza dei piedi di appoggio della stessa sono presenti fori passanti per l'ancoraggio al terreno/platea in CA.
La vasca è suddivisa internamente in due sezioni: la prima come camera di dissabbiatura con sistema di stramazzo per afflusso alla seconda, dove sono installati filtri a coalescenza per la rimozione dei liquidi leggeri posizionati in corrispondenza
delle botole di ispezione. La tubazione di uscita sarà dotata di otturatore a galleggiante per evitare la fuoriuscita dell'olio.
L'impianto IPC M ... AS per il tratt. delle acque meteoriche di dilavamento, è dimensionato secondo le norme UNI EN 858/1-2 Classe 1 ed è idoneo allo scarico in acque superficiali o a trattamenti successivi e avrà le seguenti dimensioni e potenzialità:
Scolmatore: tubi in max Ø 630 x out
By-pass max Ø 630 x out verso vasca max Ø 400.
Vasca: vol. tot. lt.... - L... x L... x h...
Tubi in/out Ø...
Portata max di trattamento: NS... l/s
Piazzale m²....


MAXISOL Stazione di sollevamento monolitica preassemblata

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: UNI EN 12050-01/02/03/04

Diametri disponibili: da 1250 mm a 1250

Classi disponibili:

La stazione di sollevamento MAXISOL è composta da una vasca in polietilene, con funzione di raccolta e rilancio ad una quota maggiore di acque piovane o reflue. All’interno è presente un sistema di pompaggio comandato da galleggianti e quadro elettronico Può essere equipaggiata con camera di manovra valvole già preassemblata. L'impianto è adatto al sollevamento di medie e grandi utenze con diametri di mandata massimi DN 80.

Voci di capitolato

Voce di capitolato: Fornitura stazione di sollevamento in PE da interro "MXS" tipo Starplast per il sollevamento di acque chiare sporche o luride, a forma cilindrica verticale, a spessore costante delle pareti irrigidita da nervature orizzontali che garantiscono la tenuta meccanica.
La vasca presenta una bocca superiore rettangolare e fondo opportunamente sagomato per evitare ristagni e alloggiamento pompa/e. Alla base della vasca sono presenti 3 asole per l'ancoraggio a soletta in CA. La vasca nella parte superiore è dota di grata pedonabile di sicurezza; coperchi in polietilene con guarnizioni antiodore e chiusura di bloccaggio a chiave per le operazioni di manutenzione.
La stazione sarà quindi equipaggiata di pompa per acque chiare o Luride, con bocca di mandata e tubazione di diametro massimo DN 80.
Le pompe vengono azionate da quadro elettronico di comando ad avviamento diretto tramite interruttori di livello a galleggiante; il sistema è altresì dotabile di allarme acustico e/o visivo.
La vasca è equipaggiabile di Camera di Manovra Valvole in polietilene preassemblata e dotata di saracinesche e valvole di ritegno flangiate con relative tubazioni di collegamento.
La vasca di sollevamento mod. MXS .. ... .. avrà le seguenti dimensioni: L ... x L ... x h ... volume totale lt. ...