Tubi in polietilene

Starplast

Impianto di trattamento prime piogge con accumulo in PE

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: UNI EN 858/1-2 ; D.Lgs. 152/06

Diametri disponibili: da mm a

Classi disponibili:

L'impianto di trattamento acque di prima pioggia viene utilizzato per la loro separazione da quelle di seconda pioggia e rilanciate all’unità di trattamento (Disoleatori).
L'accumulo avviene tramite un bacino interrato di capacità adeguata (5 mm pioggia su superficie scolante). Il bacino è preceduto da un pozzetto separatore che contiene al proprio interno uno stramazzo su cui sfiorano leacque di seconda pioggia.Il trasferimento delle acque al trattamento avviene tramite elettropompa sommergibile collegata a un quadro temporizzato.

Voci di capitolato

Voce di capitolato: Fornitura di impianto di trattamento acque di prima pioggia da interro "IPPA" tipo Starplast idoneo a trattare i reflui di dilavamento di superfici pavimentate, composto da tre manufatti di polietilene realizzati nella tecnica di stampaggio rotazionale: scolmatore, vasca di accumulo e rilancio e deoliatore a coalescenza.
Scolmatore: di forma ad Y per ingresso reflui e due uscite.
Vasca di accumulo e rilancio: a forma cilindrica orizzontale modulare saldata ad elettrofusione a passaggio totale; all'interno della vasca alloggia una pompa monofase di rilancio verso la sezione di deoliazione.
Deoliatore: a forma cilindrica verticale, con cartuccia estraibile con filtro a coalescenza per l'aggregazione e la separazione delle particelle di liquido leggero realizzato secondo quanto previsto dalla UNI EN 858-1/2 Classe 1 a marcatura CE e certificazione DOP e idoneo allo scarico in acque superficiali o a trattamenti sucessivi.
L'impianto IPPA M... AS per il trattamento delle acque di prima pioggia di dilavamento strade o piazzali, avrà le seguenti dimensioni e potenzialità:
Scolmatore: tubi in max Ø 630 x out by-pass max Ø 630 x out verso vasca Ø...
Vasca: volume tot. lt.... - L ... x L... x h...
Tubi in/out Ø ...
Deoliatore: vol. tot. lt ... - Ø ... x h ...
tubo in Ø ... - Tubo out Ø ...
Piazzale: m²...


Impianto di trattamento prime piogge in continuo in PE

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: UNI EN 858/1-2 ; D.Lgs. 152/06

Diametri disponibili: da mm a

Classi disponibili:

L'impianto di trattamento acque metoriche di prima pioggia in continuo permette di depurare le acque di scorrimento superficiale di aree urbanizzate.
Esso è composto da una sezione di dissabbiatura iniziale ed una sezione finale di deoliazione con filtri a coalescenza. In testa all'impianto è presente un pozzetto scolmatore per l'invio a by-pass dell'eccedenza di portata.

Voci di capitolato

Voce di capitolato: Fornitura di impianto di trattamento acque meteoriche in continuo da interro "IPC" tipo Starplast idoneo a trattare i reflui di dilavamento di superfici pavimentate, composto da tre
manufatti di PE realizzati nella tecnica di stampaggio rotazionale: scolmatore, vasca di dissabbiatura/deoliazione.
Scolmatore: di forma ad Y per ingresso reflui e due uscite.
Vasca: a forma cilindrica orizzontale modulare saldata ad elettrofusione a passaggio totale. Inoltre, in corrispondenza dei piedi di appoggio della stessa sono presenti fori passanti per l'ancoraggio al terreno/platea in CA.
La vasca è suddivisa internamente in due sezioni: la prima come camera di dissabbiatura con sistema di stramazzo per afflusso alla seconda, dove sono installati filtri a coalescenza per la rimozione dei liquidi leggeri posizionati in corrispondenza
delle botole di ispezione. La tubazione di uscita sarà dotata di otturatore a galleggiante per evitare la fuoriuscita dell'olio.
L'impianto IPC M ... AS per il tratt. delle acque meteoriche di dilavamento, è dimensionato secondo le norme UNI EN 858/1-2 Classe 1 ed è idoneo allo scarico in acque superficiali o a trattamenti successivi e avrà le seguenti dimensioni e potenzialità:
Scolmatore: tubi in max Ø 630 x out
By-pass max Ø 630 x out verso vasca max Ø 400.
Vasca: vol. tot. lt.... - L... x L... x h...
Tubi in/out Ø...
Portata max di trattamento: NS... l/s
Piazzale m²....


Idrotherm 2000

Tubo per drenaggio in PE fessurato

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 90 mm a 900

Classi disponibili:

Tubi fessurati in polietilene alta densità a superficie liscia di colore nero per la raccolta di percolati da acque di infiltrazione, per la captazione di biogas in discariche rifiuti e per il drenaggio di opere civili (locali interrati, muri di sostegno, lavori stradali, impianti sportivi, ecc.)


Tubi PEAD PE 100 per fognature e scarichi interrati non in pressione secondo UNI EN 12666

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: La qualità dei prodotti soddisfa le prescrizioni della norma UNI EN 12666, la conformità è certificata dall'IIP (Istituto Italiano dei Plastici)

Diametri disponibili: da 110 mm a 1200

Classi disponibili: Classe di rigidità SN 2kN/m², SN 4kN/m², SN 8kN/m²

Tubi di polietilene alta densità (PEAD) per fognature e scarichi interrati civili ed industriali non in pressione secondo UNI EN 12666


Georg Fischer

Tubi in PEAD PE 100 per antincendio FM Approved

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 110 mm a 400

Classi disponibili: 150 Psi SDR 11

Tubi di polietilene alta densità per condotte di fluidi in pressione MRS 10 MPa (PE 100 - Sigma 80 N/mm²) certificati FM Factory Mutual per impianti anticendio interrati

Voci di capitolato

Forniti in barre


Idrotherm 2000

Tubi in PEAD PE 100 per acquedotto e fluidi in pressione

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: Conforme alle norme UNI EN 12201ed ISO 4427, proprietà organolettiche verificate secondo UNI EN 1622 e proprietà igienico-sanitarie conformi alle prescrizioni normative del D.M. n. 174 del 6/4/2004 per il trasporto di acqua potabile e del D.M. del 21/3/1973per il trasporto di fluidi alimentari.

Diametri disponibili: da 20 mm a 1000

Classi disponibili: PN 10, PN 12.5 , PN 16 e PN 25

Tubi di polietilene alta densità per condotte di fluidi in pressione MRS 10 MPa (PE 100 - Sigma 80 N/mm²) conformi alle norme UNI EN 12201 e UNI 10953/EN ISO 15494

Voci di capitolato

Forniti in barre o in rotoli


Tubi PEBD per condotte di fluidi in pressione e acqua potabile

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: I tubi sono prodotti secondo la ex norma UNI 7990-79 per la loro idoneità al trasporto di acqua potabile e rispondenti alle prescrizioni igienico-sanitarie del DLgs n.ro 174 del 6 aprile 2004 (acqua destinata al consumo umano). Le caratteristiche dimensionali e meccaniche dei tubi sono verificate periodicamente attraverso un piano di controllo qualità imposto dall'ente che certifica il sistema aziendale secondo la norma UNI EN ISO 9001.
Per accertare inoltre che le caratteristiche organolettiche dell'acqua trasportata non siano influenzate negativamente dai tubi, le stesse caratteristiche (odore e sapore) sono verificate secondo il metodo UNI EN 1622.

Diametri disponibili: da 16 mm a 110

Classi disponibili: PN 4, PN 6

Tubi di polietilene a bassa densità per condotte di fluidi in pressione e acqua potabile. Particolarmente adatto per la realizzazione di impianti di irrigazione.

Voci di capitolato

Fornito in rotoli


Tubi in PEAD PE100 per gas combustibile UNI EN 1555

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: UNI EN 1555

Diametri disponibili: da 20 mm a 1200

Classi disponibili: S 5 (MOP 5 bar) e S 8.3 (MOP 3 bar)

Tubi in polietilene PE100 (MRS 10) di colore nero con strisce identificative arancio o di colore arancio per la distribuzione dei gas combustibili con caratteristiche conformi alle norme UNI EN 1555 ed ISO 4437 ed alle regole tecniche dei D.M. del 16 e 17/4/08.

Voci di capitolato

Forniti in barre o rotoli


Tubi in PE100 RC RENOVATION GAS VRC®+ ad elevatissima resistenza alla fessurazione

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: UNI EN 1555 ed ISO 4437
PAS 1075

Diametri disponibili: da 20 mm a 1200

Classi disponibili: S8 o S5

Tubi in polietilene PE100 RC (MRS 10) ad elevatissima resistenza alla fessurazione, a struttura multistrato arancio/ nero/arancio oppure nero/arancio, per la distribuzione dei gas combustibili con caratteristiche conformi alle norme UNI EN 1555 ed ISO 4437, alla specifica tecnica PAS 1075 (Tipo 2) per le installazioni senza letto di sabbia o senza scavo ed alle regole tecniche dei D.M. del 16 e 17/4/08


Romold GmbH

Romold: Camere di ispezione a dispersione di energia cinetica

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 0 mm a 0

Classi disponibili:

Camere di ispezione per collettori montani.
Il funzionamento garantisce la riduzione della velocità del fluido grazie all'effetto vortice che viene indotto all'interno, la velocità del fluido diminusce fino ad annullarsi quasi del tutto nel punto di minimo dove viene convogliato nella tubazione di uscita. L'impiego delle camere di ispezione a dispersione di energia permette di costruire collettori con una pendenza maggiore rispetto al sistema tradizionale, si riducono le profondità di scavo e la quantità delle camere di ispezione da posare. I tempi e i costi di costruzione del collettori vengono drasticamente ridotti.

Voci di capitolato

Relazione funzionamento

 

DN 800: camera di ispezione di diametro interno nominale DN 800 mm, realizzata interamente in Polietilene vergine al 100%, composta da elementi componibili in cantiere: base, anello di prolunga, riduzione tronco-conica a passo d’uomo DN 625 (DIN 4034). Collegamento tra elementi tramite guarnizione (DIN 4060, UNI EN 681.1) a doppio labbro sui due lati a tenuta idraulica fino a ± 0,5 Bar (EN 1277, DIN 4060). Spessore delle pareti pari 10 mm con tolleranza media +2/-0. Sistema di bloccaggio nel terreno ad anelli da 60 mm ogni 250 mm. Scala interna in acciaio Inox (EN 13101) carico max 4 KN (DIN 1264-2) dotati di antiscivolo. Primo gradino non oltre 50 cm dal piano stradale. Collegamenti alla tubazione tramite codoli saldati di PE nel DN e SDR della tubazione. Pendenza ed angoli dei codoli di ingresso vengono definiti a progetto e/o secondo le necessità di cantiere.

Disponibile anche con DN 1000 e DN 630.


Romold: Camere di ispezione in polietilene per collettori reflui urbani

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 1000 mm a 1000

Classi disponibili:

Le camere di ispezione in PE ROMOLD sono leggere e facili da posare. Sono adatte ad istallazioni per collettori reflui fino a 2,5 metri di profondità per una resistenza di 2 metri di battente di acqua di falda secondo la norma UNI EN 13598-2.

Voci di capitolato

Camera di ispezione del diametro interno 1000 mm, realizzata interamente in Polietilene vergine al 100%, composta da elementi componibili in cantiere: base, anello di prolunga, riduzione tronco-conica a passo d’uomo DN 625 (DIN 4034 ). Collegamento tra elementi tramite guarnizione (DIN 4060, UNI EN 681.1) a doppio labbro sui due lati a tenuta idraulica fino a ± 0,5 Bar (EN 1277, DIN 4060). Spessore delle pareti pari a 12 mm con tolleranza media +2/-0. Sistema di bloccaggio nel terreno ad anelli da 60 mm ogni 250 mm. Scala interna in acciaio Inox (EN 13101) carico max 4 KN (DIN 1264-2) dotati di antiscivolo. Primo gradino non oltre 50 cm dal piano stradale. I diametri di accoppiamento sono riformati dopo stampo alle tolleranze dimensionali previste.


Romold: Camere di ispezione in polietilene e polipropilene stampate ad INIEZIONE

Materiale: Tubi in polietileneTubi in polipropilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 1000 mm a 1000

Classi disponibili:

Un nuovo concetto di camere di ispezione in polimeri plastici per i sottoservizi:
- polipropilene o polietilene STAMPATO AD INIEZIONE,
- performance tecniche irraggiungibili per manufatti realizzati con stampaggio rotazionale,
- elevatissima resistenza meccanica e al galleggiamento grazie alle numerose alettature di rinforzo,
- indiscutibile resistenza alle aggressioni chimiche.

Le camere di ispezione in PP e PE ROMOLD sono leggere e facili da posare, sono dotate di una gamma completa di figure con basi in linea, di convogliamento latereale, di cambio direzione. Sono adatte ad istallazioni per collettori reflui fino a 6 metri di profondità sono testate per una resistenza di 5 metri di battente di acqua di falda secondo la norma UNI EN 13598-2.
L'unico prodotto testato in conformità con la norma UNI EN 13598-2 e garantito fino a 5 metri di battente di falda.

Voci di capitolato

Le Camere di ispezione in PP e PE ROMOLD sono composte da elementi componibili in opera: base, anello di prolunga, riduzione tronco-conica. Il collegamento tra gli elementi viene garantito tramite guarnizione elastomerica in EPDM a triplo effetto: doppio labbro sia interno che esterno tenuta radiale, capace di tenuta idraulica fino a ± 0,5 Bar . Sistema di bloccaggio strutturale anti-galleggiamento. Scala interna realizzata in Poliproprilene rinforzato con fiberglass certificata per carico 2 KN con gradini antiscivolo. Struttura a reticolo di anelli di rinforzo orizzontali e verticali capace di resistere a pressioni di collaudo conformi alla norma UNI EN 13598-2. Collegabili a tubazione tramite bicchieri ad innesto con guarnizione in EPDM a norma, perfetta complanarità del piano di scorrimento totalmente privo di zone di ristagno.


Egeplast Italia srl

Egeplast Egefuse®

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 225 mm a 450

Classi disponibili: SDR 17.6 lunghezza barre 6 o 12m

Tubazioni per fognature in gravità in polietilene con manicotto elettrico incorporato.

Voci di capitolato

La nuova proposta Egeplast per la fognatura in polietilene; grazie al bicchiere elettrosaldabile ricavato nello spessore del tubo, la posa delle tubazioni EGEFUSE risulterà: sicura, veloce ed economica:
- non sono necessarie delle onerose attività di preparazione alla saldatura
- i raccordi sono permanentemente a tenuta, anche in condizioni di sforzi assiali
- la saldatura viene effettuata con saldatrici automatiche universali per manicotti elettrici
- il giunto a bicchiere ricavato nello spessore del tubo e pertanto non richiede il rintasco.


Romold GmbH

Romold: Pozzetti di ispezione e di allacciamento

Materiale: Tubi in polietilenePozzetti in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da mm a

Classi disponibili:

Pozzetti DN 400: pozzetti di ispezione per allacciamento d'utenza. Pozzetti in PE per allacciamenti ispezionabili di utenze alla rete acque reflue. Tubazione collegabile con guarnizione in ingresso UNI EN 1401 tipo PVC DN 160, ingresso diritto oppure laterale a 45° sinistro e/o destro. Uscita tubo DN 160 da collegare a bicchiere con il tubo. Progettato per realizzare piccole ispezioni di rete o immediatamente adiacenti alle utenze private, in genere in area prossima ai fabbricati. Impiegabile anche come caditoia stradale o convogliamento di raccolta di acque dai pluviali.
Pozzetti DN 500: pozzetti di ispezione e di allacciamento. Pozzetti in PE per reti secondarie o allacciamenti di utenza di collettori reflui urbani. Tubazione collegabile DN 160 UNI EN 1401, realizzato con predisposizione di tre ingressi: un ingresso in linea e due laterali a 45° sinistro e destro. In versione per tubazioni DN 250 e DN200 con collegamento di linea. Il pozzetto è pensato per realizzare allacciamenti di utenza o come pozzetto di linea per estendimenti di reti e nelle urbanizzazioni nei punti la profondità di scorrimento è contenuta. Il pozzetto può essere utilizzato anche come caditoia stradale per acque piovane, oppure come pozzetto di testa di linea.
Pozzetti DN 625: pozzetti di ispezione e di allacciamento. Pozzetti in polietilene per ispezione di collettori e di reti acque reflue urbane. Tubazione collegabile UNI EN 1401 DN 160, DN 200, DN 250, DN 315. Con ingresso in linea oppure laterale a 45° sinistro o destro. Il pozzetto è progettato per realizare estendimenti di collettori reflui urbani posati a profondità di scorrimento non elevate. Ottima applicazione per urbanizzzazioni e per allacciamenti di utenza. Consente la realizzazione di collettori fino a DN 315 in modo agevole, grazie alla estrema semplicità di posa e leggerezza. Utilizzabile in aree carrabili EN 124 fino a classe D 400 tramite piastra di ripartizione del carico in cls.


Wavin

Pozzetti di ispezione e di allacciamento TEGRA 600

Materiale: Tubi in polietilenePozzetti in polipropilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 160 mm a 400

Classi disponibili:

Pozzetti in polipropilene (PP) per collettori reflui urbani con canali sagomati a perfetto scorrimento e innesti a bicchiere completi di guarnizione orientabili fino 15°. Base stampata ad iniezione con struttura indeformabile a perfetta tenuta stagna. Tubo prolunga ad assorbimento di energia sezionabile in cantiere all'altezza di posa desiderata. Profondità di interramento da 0,7m a 5m.


NaanDan Jain Italia srl

Gocciolatori a bottone autocompensanti (PC) e autocompensanti antigoccia (PC-CNL)

Materiale: Tubi in polietileneAli gocciolanti in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 0 mm a 0

Classi disponibili:

Irrigazione di frutteti, vigneti, serre, vivai e giardini
Irrigazione ad impulsi e irrigazione di aree con condizioni topografiche difficili
Evita il drenaggio in presenza di dislivelli (PC-CNL)
Irrigazione di colture su substrato
Irrigazione di piante in vaso


Ala Gocciolante per colture Chapin-Drip Tape

Materiale: Tubi in polietileneAli gocciolanti in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 0 mm a 0

Classi disponibili:

Irrigazioni di colture in serra e pieno campo quali pomodoro, melone, fragola, cipolla, patata, mais

Voci di capitolato

Tape d. 16 e 22 mm con esclusivo design studiato per aumentare la durata nel tempo e la resistenza all’occlusione


Ala Gocciolante AmnonDrip PC, CNL & PC AS

Materiale: Tubi in polietileneAli gocciolanti in polietilene

Norme di riferimento:

Diametri disponibili: da 0 mm a 0

Classi disponibili:

Innovativa Ala Gocciolante autocompensante (PC) dotata di gocciolatore con tecnologia “Cascade Labyrinth” e speciali meccanismi Antisifone (AS) e Antidrenaggio (CNL).

Voci di capitolato

Ala gocciolante versatile e ideale in ogni condizione:
- Idonea ad irrigazione ad impulsi (Pulse Irrigation) in serra, ortive in pieno campo e frutteti.
- Eccellente in Subirrigazione (SDI) grazie al meccanismo Antisifone (AS)
- In settori di grandi dimensioni e con filari molto lunghi il meccanismo Antidrenaggio (CNL) riduce i tempi di messa in pressione.


Starplast

MAXISOL Stazione di sollevamento monolitica preassemblata

Materiale: Tubi in polietilene

Norme di riferimento: UNI EN 12050-01/02/03/04

Diametri disponibili: da 1250 mm a 1250

Classi disponibili:

La stazione di sollevamento MAXISOL è composta da una vasca in polietilene, con funzione di raccolta e rilancio ad una quota maggiore di acque piovane o reflue. All’interno è presente un sistema di pompaggio comandato da galleggianti e quadro elettronico Può essere equipaggiata con camera di manovra valvole già preassemblata. L'impianto è adatto al sollevamento di medie e grandi utenze con diametri di mandata massimi DN 80.

Voci di capitolato

Voce di capitolato: Fornitura stazione di sollevamento in PE da interro "MXS" tipo Starplast per il sollevamento di acque chiare sporche o luride, a forma cilindrica verticale, a spessore costante delle pareti irrigidita da nervature orizzontali che garantiscono la tenuta meccanica.
La vasca presenta una bocca superiore rettangolare e fondo opportunamente sagomato per evitare ristagni e alloggiamento pompa/e. Alla base della vasca sono presenti 3 asole per l'ancoraggio a soletta in CA. La vasca nella parte superiore è dota di grata pedonabile di sicurezza; coperchi in polietilene con guarnizioni antiodore e chiusura di bloccaggio a chiave per le operazioni di manutenzione.
La stazione sarà quindi equipaggiata di pompa per acque chiare o Luride, con bocca di mandata e tubazione di diametro massimo DN 80.
Le pompe vengono azionate da quadro elettronico di comando ad avviamento diretto tramite interruttori di livello a galleggiante; il sistema è altresì dotabile di allarme acustico e/o visivo.
La vasca è equipaggiabile di Camera di Manovra Valvole in polietilene preassemblata e dotata di saracinesche e valvole di ritegno flangiate con relative tubazioni di collegamento.
La vasca di sollevamento mod. MXS .. ... .. avrà le seguenti dimensioni: L ... x L ... x h ... volume totale lt. ...